Sessione 26
La diversità fa bene! L’immigrazione nei comuni alpini

Come possono assumere i comuni alpini un ruolo attivo nella gestione dell’immigrazione al fine di favorire una convivenza positiva tra i nuovi arrivati e la popolazione residente?

session26cwolfganggasser_pr
L’emigrazione ha luogo per tutta una serie di motivi. Alcuni migrano alla ricerca di un nuovo posto dove vivere come desiderano, altri sono richiesti altrove come lavoratori qualificati, altri ancora fuggono dalla loro terra natale. I comuni alpini sono influenzati dall’emigrazione o dall’immigrazione per varie ragioni. Queste variazioni nella demografia rappresentano una sfida enorme per i comuni che devono adattare i propri servizi di conseguenza. Alcuni progetti esemplari dell’area alpina illustrano diverse possibilità di processi partecipativi. Si tratta di individuare le aree in cui servono migranti e nel contempo di favorire un’integrazione rapida dei diversi gruppi di immigrati tramite un coinvolgimento efficace della popolazione residente. Questa sessione rappresenta la conclusione del progetto biennale “Vivere insieme nelle Alpi” promosso dalla Presidenza tedesca della Convenzione delle Alpi. I risultati sono sintetizzati in una mostra.

Interventi: Oliver Christof, Gemeindeverband Vorarlberg, Giacomo Lombardo, Sindaco Ostana, Pfarrer Jörg Wuttge, Verein AGAPE, Andreas Postner, HTL Rankweil
Presentatore: Gabriele Greussing, Allianz in den Alpen

Organizzazione: Allianz in den Alpen
Contatto: Gabriele Greussing

14.10.2016
DE FR IT SL
Grosser Heftersaal