Sessione 13
NUTRIRE LE ALPI: energia per la cultura

Un approccio interdisciplinare, transnazionale e partecipativo al patrimonio culturale alimentare alpino quale elemento centrale dell’identità alpina e driver per uno sviluppo sostenibile

Session 13
Il patrimonio alimentare è un forte elemento identitario per le popolazioni alpine. Va ben oltre i prodotti, includendo paesaggi produttivi, saperi tradizionali legati a tecniche produttive, abitudini di consumo, rituali e la trasmissione di antica saggezza.
Spopolamento, invecchiamento della popolazione e globalizzazione mettono a rischio il patrimonio alimentare alpino.
Nella sessione verranno discussi modelli di sviluppo sostenibile per aree montuose periferiche basate sulla conservazione e la valorizzazione del patrimonio culturale alimentare alpino e sull’adozione di strumenti innovativi di marketing e governance. Verrà, inoltre, evidenziato come stia emergendo un’identità alpina transnazionale basata su valori culturali comuni espressi attraverso il patrimonio alimentare.
Si farà anche riferimento al recente dibattito internazionale legato al Patrimonio culturale immateriale (disciplinato dalla Convenzione UNESCO del 2013) e parte della discussione verterà sulla possibilità di iscrivere la cultura alimentare alpina quale “foodway” nella lista dell’UNESCO.

Interventi: Cristina Cappellini, Assessore alle Culture, Identità e Autonomie della Regione Lombardia (tbc), Emily Rini, Assessore regionale all’istruzione e cultura della regione Valle d'Aosta, Renata Meazza, Direttore dell’Archivio di Etnografia e Storia Sociale della Regione Lombardia, Ilaria Guglielmetti, Dipartimento di Design del Politecnico di Milano, Prof. Benedetta Ubertazzi, Avvocato, Università Milano Bicocca
Presentatore: Cassiano Luminati, Direttore Polo Poschiavo

Organizzazione: Polo Poschiavo (Switzerland) and Regione Lombardia (Italy)
Contatto: Cassiano Luminati

13.10.2016
EN IT
Tourist information, Sitzungssaal